🎁Free Shipping for orders within the United States & Canada

Guida a una vita etica

Che cos'è lo spreco zero?

sebbene il zero in Zero Waste suggerisce che l'obiettivo di questo movimento è eliminare completamente i rifiuti domestici e non inviare nulla alla discarica, la maggior parte dei sostenitori di Zero Waste riconoscono che non è assolutamente impossibile generare rifiuti. Anche se una famiglia riduce la loro immondizia in un unico barattolo di dimensioni pari a una pinta ogni anno, come hanno fatto molti ambiziosi rompighiaccio zero, non possono controllare completamente la fabbricazione dei prodotti che usano ogni giorno. Ecco perché la maggior parte delle persone ha in mente un obiettivo più raggiungibile: avvicinarsi il più possibile allo zero.

Il ragionamento alla base del movimento Rifiuti Zero è semplice:

  • Se rifiuti di acquistare o accettare prodotti con imballaggi inutili, la domanda di tali prodotti diminuirà.
  • Rifiutando di acquistare prodotti conservati in plastica monouso, contribuirai ad affrontare il crescente problema delle materie plastiche del nostro pianeta. Eliminerai anche molte tossine dalla tua vita e dal nostro ambiente.
  • Semplificando la tua lista della spesa e ciò che accetti in casa, semplificherai anche la tua vita. Potresti scoprire di avere più tempo come risultato: fare le cose che contano.

Lo stile di vita Rifiuti Zero può apparire diverso a seconda di dove vivi, ma tutti possono partecipare ad un certo livello. Le urbanite spesso hanno più possibilità di scelta per i prodotti sfusi o possono trovarsi vicino ai rivenditori disposti a riempire contenitori personali. I residenti rurali possono avere più opzioni per la produzione alimentare. L'obiettivo è fare il meglio che puoi con qualunque risorsa tu abbia.

Principi di rifiuti zero

Nel suo libro, Zero Waste Home, scrittore e attivista Bea Johnson condivide cinque principi per vivere senza rifiuti. Questi principi sono diventati il ​​grido di battaglia di zero perditori in tutto il mondo.

  1. Rifiuta ciò che non ti serve. Ciò impedisce che oggetti indesiderati vengano a casa tua e si applica a tutti gli articoli promozionali che ti vengono offerti, insieme a cose come posta indesiderata e cannucce di plastica.
  2. Riduci ciò che usi. Ciò equivale a meno sprechi nel complesso.
  3. Riutilizza tutto ciò che puoi. Puoi prolungare la durata di vita di qualcosa riparando, tramandando o riparando? Puoi comprare o vendere di seconda mano? Riutilizzare significa anche sostituire i prodotti monouso con quelli riutilizzabili che possono essere facilmente lavati anziché gettati via.
  4. Ricicla ciò che non puoi rifiutare o ridurre. Il risparmio di risorse dal flusso di rifiuti mediante il riciclaggio è un'opzione, ma tieni presente che alcuni articoli non verranno riciclati indefinitamente e finiranno in discarica al termine della loro durata (spesso breve). Questi sono gli elementi che zero idioti cercano di evitare.
  5. Rot ciò che è rimasto. Residui di compostaggio, pezzi di carta e spazzolini da denti in legno o bambù restituiscono sostanze nutritive e fibre alla terra.

Come iniziare

Uno stile di vita Rifiuti Zero inizia guardando le tue abitudini generali e cercando di cambiare quelle che generano rifiuti. Ecco alcune linee guida per coloro che considerano questo approccio per la prima volta.

1. Semplifica ciò che porti a casa tua.

Se portiamo meno attraverso la porta, le nostre case saranno più facili da gestire e nel complesso avremo meno rifiuti. Questo vale per il cibo che acquistiamo, l'abbigliamento che indossiamo, i giocattoli con cui permettiamo ai nostri bambini di giocare e tutto il resto. Bea Johnson una volta ha raccontato come lei e la sua famiglia hanno venduto la loro grande casa e si sono trasferiti in un piccolo appartamento in affitto, mettendo l'80% delle loro cose in deposito mentre cercavano una nuova casa. Quando è arrivato il momento di trasferirsi nella loro casa per sempre, si sono resi conto di non aver perso la maggior parte di quei beni. Quelle che una volta sembravano necessità non facevano più parte del loro stile di vita.

2. Fai acquisti nei negozi di alimenti sfusi utilizzando contenitori riutilizzabili.

Se sei abbastanza fortunato da avere un negozio di Rifiuti Zero nel tuo quartiere, avrai accesso a una vasta gamma di prodotti non confezionati, dai prodotti secchi ai cibi fermentati, ai saponi e ai prodotti per l'igiene. Se non sei così fortunato, scegli un negozio di alimentari locale con il più grande corridoio di alimenti sfusi. È anche importante trovare un negozio che ti permetta di pesare (o "tarare") i tuoi sacchetti e contenitori prima di riempirli. Dedurre il peso del container alla cassa può comportare risparmi sostanziali su un intero ordine di generi alimentari. Se non sei sicuro di quali tipi di contenitori utilizzare, leggi il nostro articolo.

3. Rifiuta prodotti non necessari e articoli promozionali.

Dire "no" può essere una sfida in una cultura in cui ci viene insegnato a essere educato e prendere tutto ciò che ci viene consegnato. Ma la realtà è che la maggior parte degli articoli promozionali è mal costruita o realizzata con materiali economici che non dureranno a lungo prima di rompersi, finendo in discarica prima della fine dell'anno. Molte persone capiranno se spieghi, senza giudizio, perché non hai bisogno dell'articolo.

 

4. Trasportare i propri contenitori per l'asporto.

Oltre a portare i tuoi contenitori durante lo shopping, porta con te il tuo set di contenitori riutilizzabili da mangiare in viaggio. Puoi portarli a lavorare a vuoto per riempire con un pranzo da asporto, o riempirti a casa con cibi deliziosi e nutrienti. Quando torni a casa, inseriscili nella lavastoviglie o nel lavandino, puliscili e riportali il giorno seguente.

5. Riconsidera alcuni dei tuoi prodotti preferiti.

Puoi sostituire alcuni dei prodotti che acquisti con altri che vengono forniti senza pacchetti? Molte persone che adottano uno stile di vita Zero Waste scoprono di non aver bisogno della varietà di prodotti di cui una volta pensavano di non poterne fare a meno. Ciò include alcuni prodotti per la pulizia, prodotti per la cura personale e cosmetici.

6. Usa ciò che hai.

Prima di sostituire ogni articolo della tua casa con alternative a Rifiuti Zero, esaurisci ciò che hai e smaltisci i rifiuti in modo responsabile. Laddove possibile, riciclare le parti componenti. Apporta modifiche quando ha senso farlo. Lo spreco zero non è qualcosa che la maggior parte delle persone fa tutto in una volta.

Zero Waste Room per Room

Cucina

Ah, la cucina. Questa è la stanza in cui molti di noi generano più disordine e spreco, il luogo in cui portiamo l'imballaggio alimentare nelle nostre case e lo buttiamo via dopo aver scartato tutto ciò che è dentro. Ma cosa succede se non portassi a casa queste cose in primo luogo, o scambiassi materiali usa e getta che causano la spazzatura e materie plastiche monouso con cose che potrebbero essere riutilizzate o compostate? Razionalizzare i prodotti per la pulizia e rivoluzionare la tua lista della spesa può aiutare a impedire che la maggior parte delle cose che finiscono nella spazzatura della tua cucina entrino dalla porta. Ecco come.

Elimina i prodotti monouso o non compostabili.

Sostituire gli oggetti di uso comune nella tua cucina con quelli che possono riciclare indefinitamente o marcire al termine della loro durata di vita ti aiuteranno a ridurre i rifiuti immediatamente e nel lungo periodo. Ecco un elenco di elementi probabili da scambiare con le loro controparti Rifiuti Zero:

Articoli monouso / in plastica alternative
Tovaglioli di carta Panni compostabili
Filtri per caffè Caffettiera senza filtro (macchina da caffè espresso francese o piano cottura francese)
Scrub per piatti in plastica Strofinaccio o spazzolone in legno naturale con testine sostituibili e compostabili
Pergamena Superficie oliata
Foglio di alluminio Teglia in metallo con coperchio
Involucro di plastica o carta oleata Impacchi di cera d'api
Borse a sandwich Pranzo in acciaio inossidabile o impacchi di cera d'api
Fodere per compost Secchio per compost privo di rivestimento o detentori di compost
Taglieri in plastica Di legno o taglieri di bambù
Utensili di plastica Di legno o utensili di bambù
Tovaglioli usa e getta Tovaglioli di stoffa
Contenitori di plastica Barattoli di vetro

Ripensa ai tuoi elettrodomestici.

Alcuni apparecchi ci spingono a utilizzare prodotti che possono generare rifiuti se non pensiamo ai nostri acquisti. I frullatori ad alta velocità possono incoraggiarti ad acquistare frutta congelata con involucro di plastica fuori stagione per deliziosi frullati. La tua caffettiera potrebbe richiedere filtri usa e getta. Dai un'occhiata ai tuoi armadi e considera quali elettrodomestici usi regolarmente e quali senza i quali puoi vivere? Riesci a trovare un'alternativa per la preparazione del caffè senza filtro?

Riduci l'assunzione di carne.

Alcuni zero perditori hanno difficoltà a trovare carne e formaggio disponibili senza pacchetti. Altri possono portare i propri contenitori nel reparto gastronomia del loro negozio locale e chiedere loro di collocare il prodotto all'interno (dopo aver pesato il contenitore). Se il tuo negozio si rifiuta di mettere carne o formaggio in contenitori riutilizzabili o cita le norme sanitarie che vietano questa pratica, chiedi loro di avvolgere la carne in carta. Ridurre l'assunzione di carne e formaggio alla fine riduce gli sprechi che li accompagnano.

Semplifica i tuoi prodotti per la pulizia.

Non hai bisogno di un detergente per la casa diverso per ogni oggetto o superficie sporca in casa. L'aceto bianco e il bicarbonato di sodio funzionano per la maggior parte dei lavori e richiedono meno risorse rispetto a più prodotti confezionati singolarmente. Per lavori difficili che vanno oltre questi ingredienti, prova a pietra da cucina realizzato con vetro riciclato recuperato dalle discariche.

Regola la conservazione degli alimenti.

Cucina e mangia il cibo abbastanza a lungo e alla fine dovrai conservarlo nella dispensa, nel frigorifero o in cucina. Per fortuna le stesse soluzioni che funzionano in una posizione funzionano anche nelle altre. Vasetti di vetro, eccellenti per conservare gli alimenti quando li porti a casa dal negozio di alimenti sfusi, funzionano anche in frigorifero o congelatore. Anche i contenitori in vetro o acciaio inossidabile con coperchio funzionano e sono più facili da impilare e adattare insieme se, come molte persone, il congelatore o il frigorifero sono pieni di scoppi. Ricorda solo che il congelamento degli alimenti in vetro richiede le seguenti precauzioni:

  • Scegli barattoli di vetro a bocca larga (senza colli stretti). In alternativa, utilizzare contenitori di vetro piani con coperchi montati.
  • Lasciare sempre lo spazio di testa nella parte superiore del contenitore, soprattutto quando si congelano liquidi. Il cibo si espande quando le temperature scendono e romperà il vetro se non ha nessun posto dove andare.

Prendi in carico i rifiuti alimentari:

Lo spreco alimentare rappresenta circa il 45% del flusso medio di rifiuti domestici. Ciò significa che il compostaggio, tramite il ritiro sul marciapiede del comune locale o il proprio mucchio di compostaggio nel cortile di casa, è l'unica cosa più importante che puoi fare per ridurre la quantità di rifiuti che produci. Se vivi in ​​un appartamento e non hai un pick-up sul marciapiede, ci sono ancora opzioni di compostaggio a tua disposizione.

Bagno

A differenza della cucina, il bagno non è un paradiso per i prodotti alimentari confezionati in imballaggi monouso. Ma i prodotti per la cura personale hanno la stessa probabilità di venire in una vasta gamma di materie plastiche e molti possono essere riciclati solo una volta prima di finire in un prodotto destinato alla discarica. L'eliminazione di questi dalla tua cassa delle medicine ti aiuterà a fermare la domanda di questi prodotti e a risparmiare denaro. Ecco alcuni probabili colpevoli.

Spazzolino:

Considera quanti spazzolini attraverserai in un anno, un mese, durante la tua vita. Ora moltiplicalo per il numero di persone in Nord America: si somma davvero. Sfortunatamente, gli spazzolini da denti in plastica ed elettrici non sono oggetti che possiamo facilmente riciclare e di solito vengono gettati nei bidoni della spazzatura. Ancora peggio, finiscono nei nostri oceani. Gli spazzolini da denti in legno o bambù sono compostabili e facili da trovare. Se non vivi, senti un rivenditore, puoi ordinarlo online tramite un programma di abbonamento.

Dentifricio:

Abbondano le alternative allo spreco di dentifricio in abbondanza, ma fai attenzione a non sostituire un pacco monouso con un altro. Il modo più semplice di lavarsi i denti è usare il bicarbonato di sodio direttamente dal barattolo di massa (o da un contenitore di cartone compostabile). Se non ti piace il gusto, aggiungi un po 'di xilitolo o polvere di stevia acquistati sfusi.

Shampoo e balsamo:

Acquista shampoo e balsamo sfusi usando le tue bottiglie di vetro pop-top. Se questi non sono disponibili vicino a te, considera il shampoo solido e barrette condizionanti ora venduto senza pacchetti da una varietà di produttori.

Schiuma da barba:

I rasoi elettrici ricaricabili eliminano la necessità di crema da barba e, in alcuni casi, di lame di ricambio. Tuttavia, poiché i rasoi elettrici non durano per sempre, alcune persone preferiscono ancora i rasoi di sicurezza in acciaio inossidabile. Una semplice miscela di olio di cocco (o olio di jojoba) e gel di aloe vera funziona bene come sostituto della crema da barba.

 

Prodotti mestruali:

Se stai utilizzando prodotti mestruali monouso ogni mese, potresti creare una montagna di rifiuti. La maggior parte dei cuscinetti sono realizzati al 90% in plastica, mentre i rivestimenti generalmente includono rayon e plastica. Prodotti mestruali riutilizzabili come cuscinetti di stoffa lavabili e coppette mestruali ridurre i rifiuti e impedire che tossine dannose entrino in contatto con il corpo durante un certo periodo.

Trucco:

La maggior parte dei cosmetici viene fornita in una confezione non compostabile. Per fortuna alcune visionarie aziende stanno aprendo la strada con opzioni in legno, cartone o ricaricabili. Il modo più semplice per azzerare la routine di trucco è limitare i tuoi prodotti a quelli acquistati sfusi dal tuo dispensario locale o negozio di alimenti naturali. Oppure sostituisci ingredienti commestibili come il cacao in polvere con fard e abbronzanti e oli commestibili per idratare. Una ricetta idratante per il giorno semplice ed efficace: due parti di gel di aloe vera e una di olio di jojoba. Di notte, l'olio di jojoba può andare dritto poiché non è comedogenico. Molti dispensari ora vendono questo olio di trasporto alla rinfusa o riempiranno una bottiglia di vetro precedentemente acquistata.

Deodorante:

L'acquisto di un deodorante senza pacchetto sta diventando più facile ora che i bastoncini o le barre di deodorante sono disponibili da molti rivenditori (pensa alle saponette per le ascelle). Puoi anche usare le pietre deodoranti. I principi attivi di questi prodotti sono sali minerali, in particolare allume di potassio, che agiscono per prevenire i batteri che causano cattivi odori. Suderai ancora, ma non sentirai l'odore. Un'applicazione dura 24 ore. Assicurati solo di applicare quando la pelle è bagnata.

Lavanderia

Ridurre la quantità di biancheria che si lava è il primo passo per fare meno rifiuti nella lavanderia. Meno oggetti riciclerai, meno sapone avrai bisogno e più tempo dovrai spendere per fare qualcosa di diverso dal bucato.

Per ridurre il numero di carichi che lavi ogni settimana, rivedi la tua routine di bucato. Molte persone scoprono di poter lavare un numero inferiore di asciugamani istituendo una regola "uno o due asciugamani a settimana per persona" (a seconda della sporcizia dei membri della famiglia durante il giorno). Altri ritengono che avere i propri figli a prendersi cura della propria biancheria riduca drasticamente la quantità di vestiti che finiscono nella cesta. Trova ciò che funziona per te, quindi prova queste alternative ai prodotti di lavanderia comunemente usati:

Sapone da bucato:

L'acquisto di detersivo o detersivo liquido in lavatrice è una delle opzioni più semplici. Un'alternativa ai prodotti per il bucato alla rinfusa è il modesto noce di sapone (o bacca di sapone), coltivata in Himalaya e commercializzata per il riciclaggio di tutto, dai vestiti ai pannolini. Originario del Sapindus mukorossi albero, noci di sapone contengono saponine che si insaponano quando agitate. Metti 3-5 dadi di sapone nella sacca di mussola, getta il bucato e lavalo normalmente. (Le noci di sapone funzionano sia in acqua calda che fredda, ma generano più schiuma in acqua calda.) Puoi usare le stesse noci di sapone quattro o cinque volte prima di gettarle nel compost.

Ammorbidente:

Aggiungi ½ tazza di aceto bianco nello scomparto dell'ammorbidente della lavatrice. I tuoi vestiti usciranno profumati di fresco senza alcuna traccia di aceto. Meglio ancora, salta la fase di ammorbidimento del tessuto per risparmiare tempo e risorse. In molti casi, non è necessario ammorbidire il tessuto.

 

Smacchiatore:

La maggior parte delle macchie si solleverà con un mix di acqua, sapone di castiglia e una piccola quantità (1-2 cucchiai) di perossido di idrogeno. Il bicarbonato di sodio, l'aceto e l'acqua sono un altro ottimo smacchiatore per tutti gli usi. Per le macchie di grasso, una piccola quantità di amido di mais, sapone di castiglia e acqua può aiutare. Posare i tessuti bianchi da asciugare al sole dopo il risciacquo per aiutare a schiarire la macchia. Evitare di posizionare tessuti macchiati nell'asciugatrice poiché il calore imposta in modo permanente molte macchie.

Fogli asciugatrice:

Scegliere palline per asciugare la lana. Questi non solo ti fanno risparmiare sull'acquisto di fogli dell'essiccatore, ma consentono anche di risparmiare elettricità su ogni carico assorbendo rapidamente l'acqua dai tuoi vestiti bagnati nell'asciugatrice. Quando i vestiti sono asciutti, stendi semplicemente le palline in modo che possano asciugare o tenere il coperchio dell'asciugatrice aperto per aumentare la circolazione dell'aria. Ripeti ad ogni carico. Puoi anche aggiungere 2-3 gocce di olio essenziale (lavanda, menta piperita o geranio sono alcuni dei preferiti) alle tue palle asciutte per profumare leggermente il bucato. Ricarica le palline con nuove gocce dopo tre carichi.

Camera da letto

La camera da letto dovrebbe essere un paradiso per il riposo e il relax, ma troppo spesso è la casa di pile di biancheria sporca e pile di oggetti che stiamo cercando di conservare o organizzare. I seguenti suggerimenti possono aiutarti a recuperare la tua camera da letto e limitare i rifiuti che generi.

Sonno naturale:

Se e quando si sostituiscono lenzuola e cuscini, optare per materiali naturali che composteranno al termine della loro durata. Ciò comprende lana, cotone e bambù.

Semplifica i tuoi vestiti:

Sia i perditori zero che i minimalisti sostengono di semplificare il tuo guardaroba per pura praticità. Dal momento che la maggior parte delle persone indossa tra il 20 e il 30% del proprio guardaroba e lascia il resto seduto inutilizzato per la maggior parte del tempo, ha senso liberare un po 'di spazio nell'armadio dando uno sguardo duro a ciò che c'è dentro. Mettere in ordine il guru Marie Kondo suggerisce di stendere ogni capo di abbigliamento che indossi sul pavimento o sul letto, quindi di raccogliere ogni pezzo individualmente e chiederti: "questa scintilla è gioia?" Se la risposta è "no" o "probabilmente no", è il momento di inviare quell'oggetto al negozio dell'usato o alla borsa degli stracci.

Crea un guardaroba per capsule:

Altri sostenitori si sporgono verso l'armadio delle capsule. Un armadio a capsule è una piccola collezione di oggetti ben fatti che si coordinano facilmente tra loro, creando numerosi abiti da alcuni pezzi scelti con cura. Crea il tuo guardaroba capsule selezionando pezzi di ancoraggio in colori neutri. Quindi, scegli uno o due colori del tema (che vanno insieme) e mantieni top e sciarpe da abbinare. Infine, aggiungi uno o due pezzi con motivi, alcuni accessori e sei pronto per partire. Gli armadi a capsule di solito comprendono meno di 30 pezzi in totale (compresi scarpe, accessori e abbigliamento).

Limitare lo shopping:

Se limiti i tuoi acquisti a una o due volte l'anno, avrai meno probabilità di aggiungere articoli non necessari al tuo guardaroba. Estenderai anche l'utilità dei vestiti che hai già. Dai un'occhiata ai negozi dell'usato e alle cooperative di produzione locale è un ottimo modo per evitare l'impatto della moda veloce e dei suoi rifiuti associati.

Scopri come riparare:

Rammendare una calza non è così difficile come sembra, e cucire una cucitura o correre con una camicia può spesso dare nuova vita a un capo di abbigliamento. Per ulteriori informazioni sull'estensione della vita dei tuoi vestiti, leggi Suggerimenti per l'usura sostenibile.

Zero rifiuti fuori casa

Molte delle pratiche che segui all'interno della tua casa possono funzionare quando esci dalla tua normale routine. Ecco alcuni suggerimenti per Rifiuti Zero per estendere le tue abilità di immondizia.

Mangiare fuori:

Scegli i ristoranti che ti forniscono piatti reali per evitare gli sprechi associati ai fast food. Se sei in viaggio e vuoi fermarti presso un rivenditore di alimenti per risparmiare tempo, porta il tuo kit di cibo in acciaio inossidabile da riempire. Puoi anche tazzare tazze di acciaio inossidabile con cannucce o altri contenitori per bevande riutilizzabili per ridurre al minimo i rifiuti. Per le posate, considerare di conservare a posate di bambù riutilizzabili nella borsa o in macchina, insieme a tovagliolo da viaggio lavabile. Questi sono leggeri e facili da lavare.

bambini:

I bambini sembrano attrarre cose. Quando non stanno lasciando la loro scia di giocattoli di plastica e altri detriti, l'universo sembra determinato a caricarli di bigiotteria promozionali o altri omaggi a buon mercato. A partire dalla giovane età con cose del genere feste di compleanno senza regalo semplifica le cose, così come il rifiuto di acquistare o accettare articoli con una breve durata. Segui gli stessi principi per i tuoi armadi come fai per te, e trascorri del tempo di qualità attività genitore-figlio che arricchisce attraverso l'esperienza piuttosto che roba. Se i tuoi figli frequentano la scuola, prepara i pranzi scolastici kit da pranzo riutilizzabili o impacchi di cera d'api.

Divertimento:

Mentre il tuo cinema locale potrebbe non permetterti di portare il tuo cibo allo spettacolo, puoi portare la tua bottiglia d'acqua e spesso un contenitore per snack. Puoi anche trascorrere il tuo tempo libero fuori facendo una passeggiata nei boschi, avendo un bagno nella foresta o altri divertimenti all'aperto.

Shopping:

I principi di Rifiuti Zero di rifiuto, riduzione e riutilizzo entrano in gioco più che mai durante lo shopping. Come notato nelle sezioni precedenti di questa guida, fare acquisti all'ingrosso o nei negozi dell'usato è il modo migliore per eliminare i rifiuti dall'abitudine di acquisto. Portare con sé un fidato kit per lo shopping con zero rifiuti è un altro. Ciò potrebbe includere:

  • Sacchetti sfusi in tessuto riutilizzabili: cucire sacchetti sfusi in mussola di cotone e produrre sacchetti in maglia di cotone. O compra set prefabbricati per soddisfare le tue esigenze. Una persona che fa acquisti per una settimana di generi alimentari utilizzerà da 5 a 10 sacchi per alimenti sfusi a settimana, insieme ad altri 3-5 sacchetti per la produzione. Una famiglia di quattro persone avrà bisogno di 10-15 sacchi per alimenti sfusi e 5-7 sacchi per prodotti settimanali.
  • Vasetti puliti con coperchi: porta con te vasetti Mason a bocca larga per miele, saponi, burro di noci e olio di cocco. Puoi anche usare vasetti o bicchieri, bottiglie pop-top per riempire shampoo, balsamo, olio d'oliva e altri liquidi.
  • Contenitori per spezie: piccoli contenitori in acciaio inossidabile con coperchi a scatto funzionano bene per il riempimento di erbe e spezie. Puoi anche portare con te vasi di spezie puliti.
  • Pastello a cera lavabile: a seconda della politica del vostro fornitore di massa locale, potrebbe essere necessario o meno qualcosa per contrassegnare i numeri di negozio su ciascun articolo. Un pastello a cera lavabile è uno strumento utile.
  • Un carrello o sacchetti riutilizzabili per mettere tutto questo.

Entra nella sfida!

Con così tante opzioni per ridurre ed eliminare la spazzatura, il movimento Rifiuti Zero sta inaugurando una nuova era di consumo ponderato. Solo negli ultimi cinque anni sono state aperte decine di negozi Zero Waste in tutto il mondo. Da Montreal a New York a Copenaghen, la parola sta uscendo. Ora la domanda rimane: quanto vicino puoi arrivare a zero?

x
x

STAY UP TO DATE

Submit your email to get updates on products and special promotions.